Come scegliere una moto da viaggio

By vincenzocolao

Trovare la moto da viaggio ideale non è un’impresa facile perché esistono diversi modi per percorrere una lunga distanza e ogni centauro ricerca caratteristiche specifiche in base alle proprie esigenze di guida e ai propri desideri.

Se è vero che qualsiasi moto è in grado di affrontare un lungo viaggio e che trovare il giusto feeling con una motocicletta è un’esperienza puramente soggettiva, è altrettanto vero il fatto che sul mercato esistono particolari modelli, cioè le moto da turismo, che presentano alcune caratteristiche studiate ad hoc proprio per questo specifico contesto di guida.

Detto e ribadito, quindi, che la scelta della moto più adatta alle proprie esigenze è estremamente personale, è consigliabile porre l’attenzione su quali sono queste precise caratteristiche che possono fare la differenza durante un lungo viaggio su due ruote. Scopriamo insieme ora, più nel dettaglio, cos’è una moto da turismo, quante e quali tipologie esistono sul mercato e quali specifiche tecniche esse hanno.

Cos’è una moto da turismo: caratteristiche e tipologie

Abbiamo già avuto modo di sottolineare che qualsiasi motocicletta può essere utilizzata per viaggiare. Ce ne sono alcune, però, che sono state progettate proprio per questa specifica funzione. Ciò significa che, in fase di progettazione, è stata posta particolare attenzione su alcuni precisi aspetti, dalla cilindrata al serbatoio, dall’assetto di guida al parabrezza, per renderli funzionali a un lungo itinerario.

Parlando in linea generale (e pur consapevoli che generalizzare, in un segmento di mercato quanto mai in evoluzione, può apparire come una forzatura), è possibile identificare alcune caratteristiche ricorrenti nelle moto turistiche. Queste moto, infatti, generalmente:

  • sono dotate di grande cilindrata;
  • sono provviste di carene o ampio parabrezza per assicurare un’adeguata protezione dal vento;
  • hanno serbatoi di carburante molto capienti, così da consentire lunghi intervalli di tempo tra un rifornimento e l’altro;
  • sono dotati di motori capaci di erogare una elevata coppia già a bassi regimi;
  • presentano una posizione di guida più rilassata e verticale rispetto a quella che caratterizza le moto sportive.

Quasi tutte le case motociclistiche hanno ormai deciso di investire nel segmento “touring” e, alla luce della continua evoluzione tecnologica, oggigiorno il mercato delle moto da viaggio si presenta molto variegato. Anche a causa delle differenti strategie di marketing delle case produttrici, è perciò molto complicato orientarsi tra le varie famiglie di prodotto presenti all’interno del segmento delle moto da turismo. Una classificazione orientativa di uso piuttosto comune, però, distingue in questo segmento tra moto Gran Turismo, Maxi Enduro e da Turismo sportivo. Andiamo ora a scoprire quali sono le caratteristiche principali di ciascuna di queste tre tipologie di moto da turismo.

Le caratteristiche principali delle moto Gran Turismo

Le moto Gran Turismo sono generalmente progettate per assicurare a chi le guida una posizione estremamente comoda, ideale per i lunghi viaggi. Si distinguono, inoltre, per le ampie carenature e per il telaio più grande, nelle cui linee è possibile trovare integrate anche due o più borse (a valigia oppure a bauletto).

Le motociclette Gran Turismo sono provviste, inoltre, di dotazioni specifiche che non sono generalmente presenti su altre tipologie di moto, come per esempio l’impianto stereo e la radio satellitare, il sistema di navigazione GPS e l’airbag. Le case produttrici, spesso, consentono a chi decide di acquistare questo particolare tipo di moto di personalizzarla con ulteriori dispositivi in aggiunta a quelli già forniti.

Tra le varie feature aggiuntive che è possibile scegliere per la propria moto Gran Turismo spicca la possibilità di avere sedili e manopole riscaldate. Per quanto riguarda il motore, infine, le motociclette Gran Turismo sono generalmente di grossa cilindrata e in grado di erogare una coppia elevata.

Le caratteristiche principali delle moto Maxi Enduro

Le moto Maxi Enduro sono particolari moto da turismo studiate per assicurare la massima funzionalità ed efficacia sia su percorsi asfaltati che off road. Ne consegue che queste motociclette risultano particolarmente versatili e adatte a qualsiasi tipo di destinazione.

Al fine di garantire un migliore comportamento fuori strada la posizione di guida su queste moto è molto alta. A ciò è associata una buona maneggevolezza. Le moto Maxi Enduro hanno una cilindrata elevata e ampie riserve di carburante, garantite anche dalla possibile presenza di serbatoi maggiorati o supplementari.

Tra i vari optional spiccano, anche in questo caso, i sistemi di navigazione GPS e le valigie, ma su queste particolari moto è possibile anche implementare sistemi di protezione specifici per l’utilizzo off road, come per esempio le piastre protettive per proteggere il motore e la trasmissione durante l’uso fuori strada. Queste moto si distinguono dalle classiche motociclette Enduro, dedicate ai percorsi sterrati, per le caratteristiche sopracitate, per le gomme utilizzate e per la loro taglia.

Le caratteristiche principali delle moto da Turismo sportivo

La terza e ultima tipologia di moto da turismo che è possibile distinguere nella classificazione fin qui adottata è quella che fa riferimento alle moto da Turismo sportivo. Si tratta di una particolare forma ibrida, a metà tra le classiche motociclette sportive e le tradizionali moto da turismo, studiata per garantire migliori prestazioni sportive (in termini di maneggevolezza e velocità) su distanze più lunghe. La possibilità di equipaggiarle con delle valigie rigide è uno degli optional più diffuso per questa particolare tipologia di moto.

Come scegliere una moto da turismo

Il segmento delle moto da turismo, come detto, è molto variegato e, pertanto, scegliere la tipologia di motocicletta giusta per le proprie esigenze non è propriamente facile. In base alle caratteristiche specifiche che abbiamo avuto modo poc’anzi di enunciare, però, è possibile indirizzarsi verso la scelta, almeno sulla carta, più congeniale in base alle proprie necessità (e ai propri desideri). Ciascuna delle tre tipologie di moto da turismo prese in esame, cioè le moto Gran Turismo, le moto Maxi Enduro e le moto da Turismo sportivo, ha infatti delle peculiarità studiate appositamente per determinati bisogni.

La tipologia di strade percorse

La prima discriminante che può aiutare a scegliere la migliore moto da turismo per le proprie esigenze è la tipologia di viaggi che si ha in previsione di affrontare. Se per le proprie escursioni turistiche si è soliti prediligere principalmente le strade asfaltate, come le autostrade oppure i passi di montagna, uno dei requisiti necessari da ricercare assolutamente è la comodità. Per questo motivo può essere più opportuno privilegiare una motocicletta da turismo più classica rispetto alle Maxi Enduro, più adatte invece a chi va all’avventura o, semplicemente, desidera una maggiore libertà nella scelta dei propri itinerari di viaggi.

Comodità vs velocità

Un altro dualismo da risolvere nella fase di scelta dell’acquisto della propria moto da turismo è quello tra la già citata comodità e la velocità. Per chi ricerca velocità e prestazioni sportive elevate anche nei suoi lunghi viaggi sono studiate in maniera apposita le moto da Turismo sportivo, anche dette “Sport Tourer”. A questo proposito, però, è opportuno ricordare che, tendenzialmente, in viaggio, più che la velocità massima conta la potenza che la moto è capace di sviluppare in cavalli e coppia, specialmente nelle situazioni (molto frequenti nei viaggi) in cui la moto viaggia particolarmente “carica”.

A differenza di chi ama le prestazioni sportive anche in viaggio, chi preferisce una moto più grande e comoda può optare in maniera più soddisfacente per una moto Gran Turismo, che, generalizzando, come già accennato, assicurano un’esperienza di guida particolarmente confortevole. C’è, poi, anche chi preferisce una posizione di guida generalmente più alta in sella: in questo caso la scelta migliore può rivelarsi una moto Maxi Enduro.

Sempre a proposito di comodità è opportuno prestare attenzione anche a un altro particolare aspetto che abbiamo poc’anzi solo citato in breve, cioè quello che riguarda la capacità di carico. Chi è abituato a viaggiare, percorrendo in particolar modo itinerari privi di troppe tappe intermedie, sa bene quanto è importante valutare bene cosa portare in moto per un viaggio e, quindi, avere a disposizione una motocicletta dotata di borse, bauletti e altri accessori utili per contenere tutto il necessario per il viaggio.

La scelta di una moto da turismo, pertanto, non può prescindere da questa considerazione. Allo stesso modo, però, è doveroso ricordare l’importanza di non sovraccaricare in maniera eccessiva la propria moto, anche quella più dotata da questo punto di vista. Il rischio, infatti, è quello di compromettere il comfort di guida e la propria e altrui sicurezza.

La capienza del serbatoio

Abbiamo appena parlato della possibilità di effettuare lunghi viaggi che non prevedono troppe tappe intermedie. Chi non ama effettuare molte soste nei propri itinerari di viaggi farebbe bene a porre grande attenzione, in fase di scelta della migliore moto da turismo, alla capienza del serbatoio. Un serbatoio particolarmente grande, infatti, permette di evitare di essere costretti a fermarsi spesso per fare rifornimento di carburante.

Le possibilità di personalizzazione

Abbiamo più volte avuto modo di evidenziare che la scelta di una moto e, ancor più, la scelta di una moto da turismo è una decisione estremamente personale, che deve essere presa sulla base dei propri desideri e delle proprie esigenze in viaggio. Per questo motivo, anche la possibilità di personalizzare la moto da turismo desiderata con accessori specifici può fare in ultima analisi un’enorme differenza in fase di acquisto.

Source:: Virgilio Motori