Le auto a metano sono più efficienti delle elettriche

By contenutidiqualita

Oggi parliamo praticamente solo delle auto elettriche come l’unica soluzione per efficienza ed ecosostenibilità.

Forse non tutti sappiamo però che oltre alle vetture a batteria anche quelle a metano consentono di risparmiare molto e di ridurre notevolmente le emissioni di gas inquinanti nell’ambiente. Al centro dell’attenzione vediamo sempre e solo praticamente le elettriche e le ibride, tutte le Case produttrici si stanno aggiornando e stanno elettrificando la gamma delle loro macchine. Sembrano le uniche alternative per raggiungere una mobilità sostenibile, a zero emissioni e consumi ridotti. Eppure non è così, ci sono anche altre tipologie di soluzioni che possono essere più efficienti e convenienti dal punto di vista economico.

Stiamo parlando ad esempio delle auto a metano, che identifichiamo come alimentate da gas naturale compresso, che deve essere distinto dal GPL, che invece è Gas di Petrolio Liquefatto. Il metano è una valida alternativa agli altri carburanti inquinanti che tutti conosciamo, si tratta di un gas naturale che riduce le emissioni inquinanti in maniera drastica, l’ossido di azoto e il particolato sono emessi in bassissime quantità. Ecco il motivo per cui questa tipologia di veicoli è esente dalle restrizioni del traffico in città o anche dai blocchi alla circolazione.

Rispetto a una vettura alimentata a benzina della stessa cilindrata, l’auto a metano consente di risparmiare fino al 60%, dal punto di vista economico. Il motivo sta nel fatto che con un kg di metano si riesce a percorrere mediamente 1.5-1.6 volte la strada che si riesce a coprire invece con un litro di benzina, e il prezzo del metano inoltre è molto inferiore rispetto a quello della benzina. Quindi se ne consuma meno e costa anche meno.

Installare un impianto a metano sulla propria macchina può costare dai 1.500 ai 2.500 euro, ma ormai sul mercato ci sono vetture con questo tipo di alimentazione a prezzi convenienti. A listino le auto elettriche sono decisamente più care e a loro svantaggio ci sono anche i tempi di ricarica ancora elevati, l’autonomia limitata e la scarsità di colonnine elettriche sul territorio nazionale.

Altro punto a sfavore per le auto elettriche è che utilizzano batterie a litio per il loro funzionamento, difficili da riciclare. L’energia che viene usata per ricaricarle viene quasi sempre prodotta usando combustibili fossili e non con fonti di energia rinnovabili. Per questo la sostenibilità non è proprio al primo posto.

Source:: Virgilio Motori

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *