“Mi fermò per il telefonino, ma capì e mi aiutò”, la lettera all’agente morto in un incidente

La lettera di un automobilista alla vedova dell’agente Giuseppe Beolchi, rimasto vittima di un incidente stradale mentre era in servizio sulla A1: “Capì il mio dramma e non mi multò ma mi aiutò”
Continua a leggere

Category: Cronaca italiana

    

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *